Progetto “WorLd”

Progetto Missionario Paolino
l’Eco della Terra
Esperienza di volontariato internazionale

Il Progetto in un logo
Il logo, nato dall’intreccio di due termini – Word (Parola) e World (mondo) – gioca sulla polivalenza della frase: la Parola come parola di Dio incarnata e rivelatrice dell’identità profonda del mondo; la Parola dell’umanità nel e del mondo che vuole emergere.

Destinatari
Giovani tra i 18 e i 30 anni. Si richiede grande apertura e adattabilità. Possono partecipare all’esperienza 13 giovani che verranno accolti solo dopo un colloquio che ha lo scopo di verificarne le motivazioni e le attitudini.

Obiettivi del Progetto
In continuità con il recente sinodo dei giovani, con l’enciclica sulla cura del creato e con il prossimo sinodo pan amazzonico, l’esperienza si prefigge di:

Vivere 10 giorni nel cuore dell’amazzonia peruviana
Conoscere le tribù native: presso l’Università sono presenti dalle 10 alle 12 tribù native rappresentate da circa 280 studenti;
Raccontare la vita dell’università “Nopoki” in Atalaya (Perù): (presentazione)

DOVE
Atalaya, Perù

QUANDO
28/10-14/11/2020

Percorso successivo all’esperienza
L’esperienza si traduce in testimonianza e annuncio. Nel week-end successivi le esperienze vengono condivise, ascoltate e raccolte in vista di una continuità che andrà costruita con i partecipanti stessi. L’obiettivo è quello di tradurre il tutto in annuncio, in testimonianza e in progetti sostenibili con le realtà incontrate.

L’ESPERIENZA: WORLD – PERÙ

Programma:
Una volta arrivati a Lima, dopo un primo momento di conoscenza con i membri della comunità paolina, ci si prepara subito per la partenza ad Atalaya. La prima parte fino a Satipo sarà in bus, mentre da Satipo ad Atalaya in barca o con 4×4 per strada, il tutto in circa 20 ore di viaggio.
Le formazioni di sabato saranno tenute dagli stessi professori dell’università che ci prepareranno ad immergerci più consapevolmente della realtà. Celebreremo assieme la veglia di sabato santo e la messa di domenica per poi visitare la città di Atalaya accompagnati dal vicariato di San Rámon. Successivamente il gruppo si presenterà agli studenti di Nopoki tramite un attività introduttiva dove introdurremo il nostro progetto e le attività che verranno fatte.

Mattino: il gruppo di dividerà in 3 sottogruppi (A-B-C) fissi che, rotativamente, parteciperanno alle stesse attività in giorni diversi:

– Lezioni: il sottogruppo parteciperà ad alcune delle lezioni proprie dell’università assieme agli studenti ed alle studentesse. Si privilegeranno le lezioni di tipo umanistico e culturale.

– Materiale: il sottogruppo raccoglierà materiale foto-video grafico mancante (immagini ambientali e di copertina, interviste ecc).

– Contesto: il sottogruppo, assieme ad un incaricato del vicariato, visiterà la città di Atalaya visitando le comunità native e raccogliendo materiale sul contesto cittadino ed ambientale in cui Nopoki è inserita.

Pomeriggio: si formano coppie di volontari, 2 coppie per ogni laboratorio:

Fotografia: laboratorio di tecniche base della fotografia con cellulare. L’obiettivo è formare gli studenti affinché possano produrre materiale di qualità maggiore con gli strumenti in loro possesso.

Radio-Teatro: gli studenti dovranno raccontare storie, favole/fiabe, leggende della propria cultura nativa attraverso il solo uno del suono. L’obiettivo è di creare dei podcast e un archivio digitale di storie delle culture native.

Tutto il percorso verrà esposto all’università nell’ultima sera, momento ricreativo e conclusivo della nostra esperienza.

Una volta tornati a Lima, dedicheremo la giornata alla visita della città e dei progetti della comunità paolina per poi, la sera, concludere con un momento di condivisione.