Ne hanno tutti una…

Una madre, una storia, una luce e un’ombra!

Cercando Grazia. Una storia di donne che sanno come ritrovare se stesse

A Cinisello Balsamo, all’interno della manifestazione “Una villa per te” (5-6 marzo, in Villa Casati Stampa), la presentazione di un’interessante libro: Cercando grazia delle Edizioni San Paolo.

Il libro

Un racconto a due voci: quella di Federica, il datore di lavoro, e quella di Myrna, la badante della madre, ad alternarsi nella testimonianza asciutta e dolorosa della sua sofferenza. Grazia, la mamma di Federica, soffre della malattia di Alzheimer da 15 anni e sua figlia riuscirà a superare il dolore e la progressiva e inesorabile privazione
della madre proprio grazie a Myrna, una filippina, che renderà accettabile quello che altrimenti non lo sarebbe. Non è un romanzo sull’Alzheimer, ma sulle persone e sulla loro capacità di stare nella vita. Su Myrna, che da domestica e poi badante, nel tempo cresce fino a diventare “medico”. Su Federica, che grazie a Myrna avrà la possibilità di accettare un lungo elenco di sottrazioni. Su Grazia, che perderà sé stessa con la generosa grazia che le è propria.
Intorno a loro tre e alla malattia, ruotano fatti e persone che tolgono o aggiungono, ma in ogni caso realizzano un’esperienza che diventa dono, il dono appunto di trasformare il dolore in una storia.

L’autrice

Federica Delachi nasce a Milano da una famiglia borghese, nell’onda di piena dell’irripetibile epoca del boom economico e della dolce vita. Educata ai sentimenti e all’indipendenza, avanza negli anni della formazione fra il liceo alle Marcelline e poi Giurisprudenza alla Statale di Milano. Tramontata dopo la laurea ogni velleità legata a un futuro nella disciplina legale, insegue il primo vero sogno professionale: essere una giornalista, scrivere. Dal giornalismo alle relazioni pubbliche, oggi ha una sua società di comunicazione e si è fatta il dono della scrittura di un romanzo.

Tags: , , ,

Comments are closed.