Incontri in villa: Dare speranza al futuro

Dal 18 al 23 settembre, a Cinisello Balsamo in Villa Casati Stampa, la seconda edizione della manifestazione

Dopo il successo della passata edizione, da sabato 18 a giovedì 23 settembre 2021 Villa Casati Stampa di Cinisello Balsamo apre le sue porte per la II edizione di Incontri in villa: Dare speranza al futuro. In tempi non facili, si desidera offrire un messaggio di speranza tramite progetti di inclusione sociale, laboratori, incontri con autori, mostre artistiche, raccolta fondi e cena solidale, testimonianze e approfondimenti su temi di attualità …

È una sfida impegnativa e imprescindibile quella che si è dato quest’anno la manifestazione: dopo un anno di pandemia, di fragilità e isolamenti, ma anche di rinnovate e inaspettate solidarietà e di nuovi spazi virtuali di condivisione, abbiamo scelto di parlare ancora di speranza e di futuro. E, nonostante le problematiche dettate dalla pandemia, abbiamo avvertito l’urgenza di tornare a incontrarsi, a gustare il bello, a discutere, a interrogarsi intorno alle grandi sfide del vivere insieme. E a risvegliare la nostra attenzione verso le persone meno fortunate di noi.

La manifestazione è organizzata da: Centro Culturale San Paolo – odv, Società San Paolo, Anffas NordMilano di Cinisello Balsamo in collaborazione con l’Assessorato dei Servizi Sociali del Comune di Cinisello Balsamo.

Cuore della manifestazione sono le visite guidate alla Villa, sconosciuta alla maggioranza della popolazione: “guide turistiche” eccezionali sono le persone con disabilità della Cooperativa Arcipelago – AnffasNord Milano di Cinisello Balsamo che da oltre un anno stanno facendo gratuitamente questo servizio con entusiasmo, competenza e … creatività. Tramite il loro essere protagonisti, si può costatare la bontà dei “progetti di inclusione sociale” che permettono, per quanto possibile, alle persone con disabilità di divenire persone capaci di trasmettere cultura e non solo di riceverla. Durante la manifestazione infatti, oltre che guide, saranno videomaker, operatori della raccolta dei libri usati e nello staff dell’accoglienza.

Per dar maggior lustro a questo impegno, la manifestazione quest’anno si inserisce nel programma di Ville aperte in Brianza  http://www.villeaperte.info/ , manifestazione che si prefigge di far conoscere le bellezze del territorio.

Di estremo interesse i laboratori che, a piccoli gruppi, desiderano insegnarci a come recuperare materiale di scarto costruendo dei bellissimi “acchiapasogni”, o stimolare la nostra creatività contribuendo a realizzare un “lenzuolo artistico”. Interessanti le esperienze di “scrittura emozionale”, di spin art per creare il proprio mandala, di immagini e poesia secondo il metodo Caviardage. Non meno coinvolgenti i laboratori di danzoterapia, di rappresentazione animata, di costruzione di maschere, di yoga della risata. Laboratori per tutti i gusti… e aperti a tutte le fasce di età.

Significativi i temi che vengono affrontati negli appuntamenti di approfondimento della manifestazione: dal tema dei migranti con le testimonianze di John Mpaliza e don Virginio Colmegna (domenica 19, ore 20.30), allo sguardo sull’Africa in particolare su Ruanda e Congo con gli interventi di Jean Paul Habimana, Mwavita Amisi Clementine, Matteo Giusti e Anna Pozzi (lunedì 20 ore 18.00); dalla fatica di costruire relazioni con Maria Martello (martedì 21, ore 20.30) alle sfide educative per la famiglia con Ezio Aceti, Chiara Biader e Francesco Belletti (lunedì 20, ore 20.30); dalla attenzione al come parli con Mariagiovanna Luini (martedì 21, ore 18.00) al come mangi con il dottor Piero Mozzi (lunedì 20, ore 16.30). E anche alcune interessanti testimonianze di giovani impegnati nell’operazione Mato Grosso con il gruppo di Borgotaro. 

Non poteva mancare un appuntamento dedicato a Dante con Francesca De Blasi, Gabriele Orsi e Eugenio De Blasi: Dantemusic, un viaggio dantesco dal fondo alle stelle, trasportati dalle note della musica suonata dal vivo (mercoledì 22, ore 18.00).  

Non mancano altri momenti musicali: all’inaugurazione di sabato (con il duo “Flautomagico”, Chiara Pasqualini e Davide Gandino) e il concerto di sabato sera; e gli aperitivi. Come pure incontri con autori che “si raccontano” dal vivo, con hobbisti desiderosi di far conoscere la propria abilità artigiana, di artisti che espongono le loro opere. E significativi anche i “banchetti” delle singole associazioni che rendono possibile la manifestazione, come pure la promettente “bancarella del libro usato”.

Momento di forte spessore è la cena solidale: mercoledì sera viene organizzata una cena di solidarietà, dove verranno raccolti fondi per l’Associazione Amici dottor Mukwege, impegnata a sostenere il dott. Denis Mukwege, Premio Nobel per la pace 2018, e l‘Hospital Panzi’ a Bukavu  (Repubblica Democratica del Congo), in prima linea nel miglioramento delle condizioni di vita delle persone più vulnerabili, in particolare cura le donne vittime di stupro e di violenze a causa della guerra.

Conclude la manifestazione uno spettacolo teatrale realizzato dai ragazzi con disabilità, veri “mattatori” della manifestazione.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Cinisello Balsamo. La sostengono, tra gli altri: Acli Cinisello Balsamo, Al pozzo di Samaria, Amici del Pertini e di Villa Ghirlanda, Associazione Amici del dott. Mukwege, CISF, Confartigianato di Cinisello Balsamo, Fondazione per la famiglia Edith Stein, Fonte di speranza, Formofficina, Grappoli e Luppoli, Gruppo Editoriale San Paolo, La  Trave – Catering, Associazione Leghirlande, Miami Ristoro, Umanità migrante, …. e altri enti territoriali che offrono servizi diversificati, quali associazioni, scuole, attività commerciali e di volontariato. Ecco il programma completo.

Per adesioni e informazioni:

Ampelio Crema
Centro Culturale San Paolo – odv
Piazza Soncino, 5      20092 Cinisello Balsamo (MI)
@: ccsp.cb@gmail.com   –    cell: 346 9633801

Tags: , , , , ,

Comments are closed.