La rosa bianca di Sophie

Cinisello Balsamo: in occasione della “Giornata della memoria“, incontro con Giuseppe Assandri, autore di La Rosa Bianca di Sophie

All’interno della settimana organizzata dall’ Associazione “Cara Beltà” con il Comune di Cinisello Balsamo, un appuntamento curato dalle Edizioni San Paolo in collaborazione con il nostro Centro Culturale.

Quanto grande può essere a vent’anni il desiderio di libertà? Quanta forza d’animo può dimostrare una ragazza dall’apparenza fragile e minuta? Un romanzo che racconta una storia vera. Sophie Scholl nasce in Germania nel 1921 in una famiglia dalle idee aperte e liberali. Ama lo studio e la musica, è attratta dalla bellezza della natura e dalla vita all’aria aperta, si innamora ed è ricambiata. Come molti ragazzi della sua epoca, subisce inizialmente il fascino della propaganda nazista, scoprendo ben presto il volto oppressivo e violento del regime. Fino a che, giunta a Monaco per frequentare l’università, Sophie decide di prendere parte all’attività della Rosa Bianca, un gruppo di resistenza clandestino fondato dal fratello Hans e dai suoi amici studenti, che invita il popolo tedesco a «strapparsi di dosso il mantello dell’indifferenza» e ribellarsi al nazismo. Un impegno che Sophie affronterà con coraggio e coerenza, fino alle estreme conseguenze.

Il programma della settimana

Iniziative promosse da “Cara Beltà” in collaborazione con il Comune di Cinisello B.

  • Mostra “La Rosa Bianca – Volti di un’amicizia”: dal 22 al 30 gennaio, presso Villa Ghirlanda Silva.

La vicenda di sei studenti dell’Università di Monaco che – mossi dalla loro amicizia, dalla passione per la libertà e dalla loro fede – diedero vita ad azioni di resistenza contro il regime hitleriano.

  • Presentazione: Sabato 22 gennaio alle ore 17.00, presso Villa Ghirlanda.
  • Le Aquile Randagie – Gli Scout che si ribellarono al fascismo”: Martedì 25 gennaio, presso l’Auditorium del Pertini.

Conferenza-incontro con Emanuele Locatelli sull’esperienza delle Aquile randagie, un gruppo di scout lombardi che, attraverso le montagne, portò in salvo dai nazifascisti più di 2000 persone.

  • Film “La vita nascosta – Hidden Life” di T. Malick: Giovedì 27 gennaio, presso l’Auditorium del Pertini.

Il film narra il sacrificio dell’obiettore di coscienza austriaco Franz Jagerstatter, martirizzato dai nazisti nel 1943 e beatificato nel 2007.

Il manifesto con il programma della settimana.

Tags: , ,

Comments are closed.