Bari. Un autunno nel segno della Famiglia

Il Centro Culturale San Paolo, insieme alla Libreria per San Paolo, organizza nella sede della libreria, a Gioia del Colle (Bari), quattro incontri sul tema della famiglia.

PRIMO INCONTRO
Lunedì 19 Ottobre 2015, ore 18:00
Il Vangelo di Matteo
relatore Don Carmine Bruno

Dopo la pausa estiva, mentre si celebra il Sinodo per la Famiglia, la Libreria per San Paolo e il Centro Culturale San Paolo, avviano il loro impegno di evangelizzazione e di cultura, presentando il Vangelo di Matteo, che rilegge tutta la storia della salvezza come preparazione alla venuta del Messia, Gesù Cristo, Figlio di Dio, promesso al popolo di Israele e incarnato nella famiglia di Nazaret.

SECONDO INCONTRO
Giovedì, 29 Ottobre 2015, ore 18:00
Famiglia Bene Comune di Nino Sammartano
Presentazione di Chiara Curione

Il libro di Nino Sammartano evidenzia l’attuale crisi sociale, polita, familiare originata da una visione della vita “antropocentrica”, e cioè dell’uomo ripiegato su se stesso, come individuo. Di qui hanno origine l’egocentrismo, l’individualismo, il personalismo. In parole semplici, quando il bene assoluto diventa l’individuo, il bene comune svanisce. L’antropocentrismo, secondo anche la denuncia di Papa Francesco, è all’origine della situazione disastrosa che si riscontra nel tempo presente: Stati in guerra, crisi economica e sociale, sfaldamento di molte famiglie. La soluzione sta nel recupero di una cultura del bene comune e, in primo piano, del pensiero sulla Famiglia Bene Comune. Ci vuole un umanesimo nuovo in Cristo, secondo il 5° Convegno della Chiesa italiana a Firenze, che si selebra questi giorni.

TERZO INCONTRO
Lunedì, 9 Novembre 2015, ore 18:00
La Famiglia, Chiesa domestica
relatore Don Carmine Bruno

La reciprocità tra Chiesa e famiglia, come chiesa domestica, è viva da sempre nella coscienza della Chiesa. La famiglia, oltre al suo valore naturale, ha acquistato nei Vangeli un significato religioso specifico. Gesù, Figlio di Dio, sceglie una famiglia umana per rivelarsi agli uomini. Infatti è nella famiglia di Nazareth che la Chiesa affonda le sue radici. Possiamo dire che la Santa Famiglia è la prima impronta della Chiesa. Questa visione illumina la famiglia cristiana ancora oggi e ne evidenza tutti i valori sacramentali che la rendono chiesa domestica.

QUARTO INCONTRO
Lunedì 16 Novembre 2015, ore 17:00
La rosa purpurea del Cairo di Woody Allen
Cineforum con Don Carlo Cinquepalmi

Il Direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali e del Notiziario Diocesano di Bari, Don Carlo Cinquepalmi, un vero esperto di cinema, indicherà i criteri per leggere un film, e per farlo esaminerà con i partecipanti La Rosa Purpurea del Cairo, del regista e attore americano Woody Allen, premio Oscar 1986. Negli anni della grande depressione, Cecilia, vive in una cittadina di provincia del New Jersey (USA) col suo marito dispotico e fannullone. Per evadere dalla sua vita monotona e dal deludente matrimonio, si rifugia nella fantasia dei film proiettati nel cinema della città. Dopo aver assistito alla proiezione del film La rosa purpurea del Cairo, ne rimane talmente affascinata da rivederlo più volte fino al punto che il suo personaggio preferito, Tom Baxter, accortosi dell’assiduità della spettatrice esce materialmente dallo schermo prendendo vita autonoma nel mondo reale, e propone alla donna di fuggire via da lì. La storia si sviluppa tra fantasia e realtà fino a concludersi con una grande delusione per Cecilia, evidenziando cosi la tesi pessimistica del regista, e cioè che la vita reale non ha molto senso.

Scarica la locandina completa con gli incontri
4 incontri ott nov

Tags: , , , , ,

Comments are closed.